Implantologia dentale

L’implantologia consente di sostituire le radici dei denti naturali, mediante impianti dentali in titanio posizionati sotto le gengive.

L’IMPLANTOLOGIA: COS’È E COSA DEVI SAPERE?


Si chiama implantologia dentale l’insieme di tecniche chirurgiche che consentono di sostituire le radici dei denti naturali con impianti in titanio (titanio grado 5), inseriti nell’osso mandibolare o mascellare

L’avvento dell’implantologia ha comportato un cambio di rotta drastico rispetto al passato. Fino a poco tempo fa la mancanza di denti era risolta con l’utilizzo di protesi dentali fisse come ponti o con protesi mobili parziali o totali, ovvero le cosiddette dentiere.

L’impianto dentale ha sicuramente notevoli vantaggi rispetto alle tecniche del passato. Infatti, con un impianto dentale completo, si riesce a sostituire e imitare quasi perfettamente un dente naturale non comportando nessun disagio estetico.


impianti-dentali

QUALI SONO I VANTAGGI DI UN IMPIANTO DENTALE?
LA SOSTITUZIONE DI UN DENTE MANCANTE CON UN IMPIANTO PERMETTE DI RECUPERARE LA PIENA FUNZIONALITA’


L’impianto dentale permette la sostituzione di un dente mancante con un “dente nuovo” perfettamente identico per estetica e funzionalità al dente naturale.

L’impianto dentale completo lo possiamo considerare a tutti gli effetti un dente, pertanto la sostituzione dei denti naturali mancanti con impianti dentali permette al paziente di recuperare la piena funzionalità della masticazione e dell’estetica del sorriso ridonando sicurezza personale.

L’impianto dentale è composto da una vite (radice) in titanio che viene inserita nell’osso, al quale rimane ancorato definitivamente, tramite una sede ricavata nella mascella o nella mandibola del paziente e da una parte esterna definita capsula o corona (dente) che viene cementata o avvitata sull’impianto stesso.

L’uso del titanio per la creazione degli impianti dentali deriva dal fatto che questo materiale è totalmente biocompatibile riducendo al minimo il rischio di “rigetto dell’impianto dentale”.

Più che rigetto, infatti, la parola più idonea da utilizzare è il “non attecchimento” o mancata “osseo integrazione”. L’impianto una volta inserito deve integrarsi, “attecchire” per diventare un unico corpo con l’osso che lo circonda. Questo per rendere l’dea più semplice da comprendere.

Ad oggi la percentuale di successo su scala mondiale ed integrazione degli impianti è pari al 98%.

Perdere più elementi dentari senza sostituirli può causare modifiche nella morfologia del viso e la mobilità degli elementi rimanenti per trauma occlusale, per questo è importante sostituire anche un solo dente con un impianto nel più breve tempo possibile.

L’impianto si fa preferire alla protesi fissa su denti naturali, comunemente detta “ponte dentale“, perché non si vanno ad intaccare i denti naturali residui per sostituire gli elementi mancanti.

Differentemente dalle protesi mobili (dentiere) con l’impianto si scongiurano sia tutti quei fastidi come il dolore dovuto dall’irritazione delle gengive sia la preoccupazione e l’imbarazzo dovuti al fatto che le dentiere possano muoversi e spostarsi quando si mangiano certi tipi di alimenti o comunque durante situazioni di vita quotidiana.


struttura-impianto-dentale
IMPIANTO-DENTALE-BOCCA
IMPIANTO-DENTALE-VISTA-BOCCA

QUANDO PRENDERE IN CONSIDERAZIONE L’IMPIANTO DENTALE?


In odontoiatria si tende sempre a preservare il dente naturale il quale, possedendo il legamento parodontale, ci fornisce una maggiore sensibilità durante la masticazione e mantiene saldo l’osso. Quando risulta possibile il dente naturale deve sempre essere salvato.

Quando il dente naturale è estremamente compromesso come ad esempio nel caso di gravi carie dentali profonde, devitalizzazioni incongrue o parodonto compromesso, si procede con la sostituzione del dente naturale con l’impianto dentale.

L’ INTERVENTO DI IMPLANTOLOGIA DENTALE: COME AVVIENE E QUALI SONO LE SUE FASI.


L’ intervento di implantologia dentale prevede fasi precise:

  1. Prima dell’intervento di implantologia dentale, per scongiurare il rischio di infezioni, al paziente viene prescritta una terapia con antibiotici e antiinfiammatori
  2. L’intervento di implantologia dentale è totalmente indolore grazie all’utilizzo dell’anestesia locale. In caso di pazienti odontofobici si può ricorrere alla sedazione cosciente.
  3.  Una settimana dopo l’intervento di implantologia dentale si procede con la rimozione delle suture.
  4. Si attende il periodo di maturazione dell’osso intorno all’impianto dentale (periodo di osseo integrazione)
  5. Si procede all’ inserimento della vite di guarigione e del nuovo dente fisso.
impianto-dentale-intervento

IMPIANTO-DENTALE-BOCCA

PROVERÒ DOLORE DOPO L’INTERVENTO?
L’INTERVENTO E’ TOTALMENTE INDOLORE


L’implantologia è una tecnica odontoiatrica è totalmente indolore e permette di eliminare totalmente tutti quei fastidi o disagi tipici della protesi mobile.

Generalmente dopo un intervento di implantologia il paziente non prova alcun dolore. Può capitare che durante la fase di guarigione ci siano lievi fastidi che possono esser curati con i comuni antiinfiammatori e antidolorifici.


A QUALE ETÀ CI SI PUÒ SOTTOPORRE ALL’INTERVENTO?


Fondamentalmente a tutti i pazienti può essere applicato un impianto dentale, sarà comunque l’odontoiatra a valutare caso per caso e a suggerire alternative che possano essere ritenute più valide o risolutive.
L’età non è un fattore incidente, tranne che nel caso in cui si tratti di adolescenti perché è necessario aspettare che lo sviluppo osseo sia completo.


IMPLANTOLOGIA DENTALE: CI SONO CONTROINDICAZIONI ED EFFETTI COLLATERALI?


Non ci sono particolari controindicazioni all’intervento di implantologia dentale.

Infatti, gli impianti sono altamente biocompatibili quindi il rischio di allergie e di infezioni è praticamente nullo, anche il rischio di non attecchimento è molto basso.

Può capitare che l’impianto cada per infezione batterica dovuta a una scarsa igiene orale ed è questo il rischio che bisogna più attentamente scongiurare.

Grazie all’utilizzo delle moderne tecnologie per la diagnostica, l’altezza, la larghezza, la lunghezza, la forma dell’osso e i rapporti tra impianti e struttura protesica vengono misurati con estrema precisione.
Prima di effettuare l’intervento infatti, il quadro generale viene esaminato attentamente in modo da capire nello specifico quali e quanti impianti dentali possono essere inseriti.

COME FACCIO A PRESERVARE E FAR DURARE PIÙ A LUNGO L’IMPIANTO?


Per far si che un impianto dentale rimanga integro e duri più a lungo è molto importante effettuare regolari visite di controllo e pulizia dei denti, ogni 6 mesi circa, in cui il dentista può aver modo di esaminare la stabilità implantare compresa quella del dente avvitato o cementato su di esso.


COME DEVO PULIRE I DENTI CON GLI IMPIANTI?


L’igiene orale attorno agli impianti viene essere eseguita come normalmente viene eseguita una pulizia dei denti, cioè con i manipoli ad ultrasuoni. Una corretta igiene è fondamentale per evitare il rischio di perdita dell’impianto.

Anche per i denti con gli impianti valgono le regole generali dell’igiene domiciliare, ovvero lavarsi i denti dopo ogni pasto e passare il filo interdentale almeno una volta al giorno.
Come tipo di spazzolino è consigliato quello con le setole medie e la tecnica da utilizzare è la seguente:

  • introdurre le setole nel solco con un’angolatura di circa 45° rispetto al dente;
  • effettuare una lieve pressione;
  • effettuare una rotazione delle setole verso la corona.
visite-odontroiatrche-periodiche

igiene-orale-impianti-dentali

I TRATTAMENTI DI IMPLANTOLOGIA
DI ETICA DENTALE


Numerose e diverse sono le prestazioni di implantologia eseguite nelle cliniche Etica Dentale.


Implantologia standard.

Flapless senza incisioni e senza punti di sutura.

Con carico immediato: applicazione di denti provvisori subito dopo l’inserimento degli impianti, cosiddetti “denti fissi in un giorno”.


Personalizzata progettata al computer, con riduzione drastica della durata del trattamento.

Avanzata con ricostruzione verticale e /o trasversale della mascella e della mandibola con innesti ossei.

Postestrattiva: inserimento di un impianto immediatamente successivo ad un’avulsione dentaria.



Unici per valori. Questo è il nostro Decalogo

LE CURE MIGLIORI DEVONO ESSERE
UN DIRITTO PER TUTTI


ETICA NELLA PROFESSIONALITÀ


In base al nostro Decalogo, ci impegniamo a fornire cure odontoiatriche di alta qualità a tutti i pazienti.

Operiamo nella trasparenza: ci assumiamo le nostre responsabilità e rendiamo conto delle nostre attività e azioni.

I nostri odontoiatri devono aver conseguito i titoli di studio abilitanti, obbligatori e riconosciuti dalla legge italiana (laurea in Odontoiatria o Igiene Dentale) e devono essere iscritti all’Albo degli Odontoiatri Italiani.

La prima visita è conoscitiva e non vincolante. Ogni cura o intervento è preceduto da un’accurata fase diagnostica.


Etica Dentale in numeri

I NUMERI


doktorka

012345678900123456789001234567890

PROFESSIONISTI

Possiamo contare su oltre 100 Odontoiatri professionisti iscritti all’Albo


0123456789001234567890

CENTRI

Etica Dentale dispone di 16 centri di proprietà tra Lazio, Lombardia e Abruzzo



0123456789001234567890.012345678900123456789001234567890

PAZIENTI

Si sono affidati alla nostre cure più di 50.000 pazienti in tutta Italia


0123456789001234567890

POSTAZIONI

In questo momento 70 postazioni attive e altrettanti pazienti curati


logo-etica-footer
Call Now Button800 955 002
WhatsApp Contattaci con WhatsApp